Fabrizio Tavernelli @Un treno per Auschwitz 2012

MERCOLEDI’ 25 SI PARTE ALLA VOLTA DI AUSCHWITZ, BIRKENAU E CRACOVIA PER RICORDAR…E, RIFLETTERE; FARSI SEGNARE L’ANIMA E SUONARE (sabato 28 gennaio ore 21,30 si suona all’Accademia Metallurgica di Cracovia
Mercoledì 25 gennaio
Stazione ferroviaria di Carpi
11.30 Saluti delle Autorità
Lorenzo Bertucelli Presidente Fondazione Fossoli
Enrico Campedelli Sindaco di Carpi
Matteo Richetti Presidente Assemblea Legislativa
Regione Emilia-Romagna
Elena Malaguti Assessore all’Istruzione
Provincia di Modena
Rav Beniamino Goldstein Comunità Ebraica
di Modena e Reggio Emilia
Alcuni ragazzi del viaggio 2011
Giovedì 26 gennaio
13.00 Cracovia
Arrivo alla stazione ferroviaria di Plazow
21.00 Discorso sulla vergogna
di Paolo Nori
Cinema-Teatro Kijow di Cracovia
Venerdì 27 gennaio
09.00 Visita del Campo di Birkenau
13.45 Birkenau
Partecipazione alle celebrazioni ufficiali del Campo
21.00 I virus della memoria
di Carlo Lucarelli con la partecipazione
di Carlo Boccadoro
Cinema-Teatro Kijow di Cracovia
Sabato 28 gennaio
09.00 Visita del Campo di Auschwitz
15.30 Birkenau
Cerimonia al monumento internazionale e fiaccolata
21.30 Giardini di Mirò e Fabrizio Tavernelli
in concerto
Accademia Metallurgica-Cracovia
Domenica 29 gennaio
10.00 Visita alla Cracovia ebraica
Visita dell’antico quartiere del Kazimierz
e della zona del ghetto
Lunedì 30 gennaio
16.00 Arrivo alla stazione ferroviaria diMERCOLEDI’ 25 SI PARTE ALLA VOLTA DI AUSCHWITZ,

Fabrizio Tavernelli “Provincia Exotica” 2012 DellaCella Editore

Fabrizio Tavernelli “Provincia Exotica” 2012 DellaCella Editore

 406851_177273132371607_163102527122001_299721_1328160157_n

 

Un libro che racconta la fine di un’epopea, che celebra la defunta epica tra la Via Emilia e il West per deviare sulle strade perdute lynchiane. Un reportage di antropologia corrotta, un manualetto di etologia sconclusionata che studia l’impattare di specie autoctone e allogene. Un trattatello sulle manifestazioni del Neo-Gotico Correggese, una autopsia sul corpo decomposto del modello emiliano. Un’ opera di fantacasearia catastrofica sulle crepe e le voragini del territorio. Un porno-gonzo sull’osceno inarcarsi del Ponte di Calatrava. Una cronaca della mutazione: dalla bonaria surrealtà padana alla morbosa patologia. Questo vademecum prende le mosse dalle visioni trasfigurate degli En Manque D’Autre e degli AFA, per inoltrarsi in un viaggio utopico in una provincia posticcia abitata da una fauna fremente e selvatica.

Prefazione di Massimo Zamboni

Copertina di Robert Rebotti

In vendita nelle librerie dislocate nella zona di contaminazione della Afta Epizotica

oppure in spedizione a DellaCella > stefanosoranna@gmail.com

o direttamente dal sottoscritto > taver65@virgilio.it

www.amazon.it